Al Cinema: Capannori Al Cinema: Lucca

Tutti i film di Ezechiele dal 14 al 18 febbraio

La settimana di Ezechiele inizia a Artè a Capannori con la prosecuzione della programmazione di  Minuscule – La valle delle formiche perdute, (spettacolo unico domenica alle ore 18.00) e con The Imitation Game, biopic sullo scienziato Alan Turing con interpreti in corsa per gli Oscar.  Lunedì Ezechiele propone una giornata di studio sulla scrittura per il cinema, completata, alla sera dalla proiezione del film di Dino Risi In nome del popolo italiano. La programmazione a Lucca prevede la prima visione assoluta di Joe con un superlativo Nicolas Cage e un doppio appuntamento con Godard. cinema-astraPiazza del Giglio – Lucca 530 posti Apertura cinema ore 21.00 Ingresso riservato ai soci con tessera 2015. Biglietto 5 euro – Info: 3477377003 Scarica qui il modulo per il tesseramento da compilare e consegnare alla cassa

Martedì 17 febbraio 2015 ore 21.30 Cinema Astra Lucca – Prime visioni JOE di David Gordon Green – Usa, 2013 – 117’ con Nicolas Cage, Tye Sheridan Joe (un immenso Nicolas Cage) ha un’esistenza difficile. Un matrimonio fallito, figli abbandonati, alcol e prostitute sono il suo presente. Sopportando ciò, Joe lavora tutto il giorno come taglialegna quando si imbatte nel quindicenne Gary e nel padre alcolizzato Wade. Per allontanare Gary dalla violenza di Wade e farlo crescere “bene”, Joe decide di assumerlo come suo aiutante e insegnargli come comportarsi. Quella di Joe è una storia di violenza e di disperazione, di solitudini e sconfitte, di padri e di figli, di passato e di futuro. La tragica epopea del perdente Joe viene raccontata da Green con partecipazione e grande correttezza e il Joe di Nicolas Cage – qui controllato in maniera egregia dal regista, capace in tutto il film di grande senso dell’equilibrio – riesce a restituire il senso di un uomo reso nervoso e instabile.

logo bancaAuditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca Piazza San Martino – Lucca 90 posti Apertura sala: mercoledì ore 21.00 Ingresso gratuito riservato ai soci.

Mercoledì 18 febbraio 2015 Auditorium Fondazione Banca del Monte Fino all’ultimo Godard ore 21.00 IL NUOVO MONDO di Jean-Luc Godard – Italia, 1963 – 20′ con Alexandra Stewart e Jean Marc Bory Dopo aver letto su un quotidiano di un’esplosione atomica avvenuta nel cielo di Parigi, il protagonista si accorge che lentamente qualcosa sta cambiando nella gente che lo circonda. Egli riscontra conseguenze anche all’interno della propria vita sentimentale; gli riesce sempre più difficile comunicare con l’amata Alexandra. Episodio godardiano del film Ro.Go.Pa.G. Il tema di questo atipico film di fantascienza si potrebbe definire “il felice inizio della fine del mondo”; l’ispirazione viene al regista dalla lettura del romanzo Io sono leggenda dello scrittore fantascientifico statunitense Richard Matheson.[1] La ragione che abdica al suo ruolo dominante e la rappresentazione di un futuro prossimo già contenuta dell’architettura avveniristica della Parigi di oggi anticipano l’ambientazione del successivo Agente Lemmy Caution, missione Alphaville, girato due anni più tardi, come pure le inquadrature notturne, le luci ammiccanti, le autovetture che corrono indifferenti nelle strade trafficate. ore 21.30 AGENTE LEMMY CAUTION: MISSIONE ALPHAVILLE di Jean-Luc Godard – Francia, 1965 – 98’ con Eddie Constantine, Anna Karina L’agente Lemmy Caution deve compiere un’indagine ad Alphaville, città del futuro dominata dai computer dove i sentimenti sono eliminati e si parla una sorta di Neolingua. Metafora orwelliana sul capitalismo avanzato, ma anche divertimento à la Godard sul cinema popolare. Un anti-Bond di raffinato sperimentalismo, con una trama implosa, che a suo modo ha fatto scuola. . Qui il programma di tutta la rassegna Fino all’ultimo Godard

Logo artèVia Carlo Piaggia – Capannori 180 posti Apertura cinema: sabato e domenica ore 17.30 – lunedì ore 20.30 Biglietto intero 6 euro Biglietto ridotto 5 euro (bambini sotto 10 anni e soci di Ezechiele) – Biglietto famiglia: I nuclei familiari con almeno due adulti pagheranno un solo biglietto intero (6 euro), mentre tutti gli altri componenti (minori di 14 anni) pagheranno il biglietto ridotto (5 euro) – Lunedì biglietto unico 5 euro (salvo diversamente indicato)

Domenica 15 febbraio ore 18.00 Cinema Artè Capannori MINUSCULE – LA VALLE DELLE FORMICHE PERDUTE Francia, 2014 – 89′ di Thomas Szabo, Hélène Giraud In una piccola radura pacifica, i resti di un pic-nic frettolosamente abbandonati scatenano una guerra tra due tribù di formiche, la posta in gioco è una scatola di zollette di zucchero! Una giovane e grassoccia coccinella si ritroverà coinvolta nella battaglia e stringerà una profonda amicizia con una battagliera formica nera. La aiuterà a salvare il formicaio dall’assalto delle terribili formiche rosse, spietate guerriere guidate dal pauroso Butor. Gli insetti di una fortunata serie animata francese, trasmessa in Italia su Rai Yoyo, diventano protagonisti di un film per tutta la famiglia, curato nei dettagli e nella regia, capace di infondere serenità e sincerità. Sabato 14 febbraio e Domenica 15 febbraio ore 20.00 e ore 22.10 Cinema Artè Capannori THE IMITATION GAME Usa, 2014 – 114′ – di Morten Tyldum con Benedict Cumberbatch, Keira Knightley Durante l’inverno del 1952, le autorità britanniche entrarono nella casa del matematico, criptoanalista ed eroe di guerra Alan Turing per indagare su una segnalazione di furto con scasso. Finirono invece per arrestare lo stesso Turing con l’accusa di “atti osceni”, incriminazione che lo avrebbe portato alla devastante condanna per il reato di omosessualità. Le autorità non sapevano che stavano arrestando il pioniere della moderna informatica. Noto leader di un gruppo eterogeneo di studiosi, linguisti, campioni di scacchi e agenti dei servizi segreti, ha avuto il merito di aver decifrato i codici indecifrabili della macchina tedesca Enigma durante la II Guerra Mondiale. The Imitation Game non è soltanto un film bello e ben confezionato ma è anche un biopic per una volta davvero necessario. Le vite degli scienziati, in genere, sono poco cinematografiche. E’ difficile rendere eccitante il mondo dei calcoli e l’epifania della scoperta, coinvolgere lo spettatore in questioni che non sarà in grado di comprendere. Ma il cinema è make-believe, serve a rendere plausibili le cose che non si capiscono, a costruire macchine astratte e finte come quelle dei film di Frankenstein, ma che diventano affascinanti e credibili per il loro legame con l’individualità geniale che le ha progettate. The Imitation Game riesce, da un certo punto in poi, a concentrare la nostra attenzione sulla macchina progettata da Turing, la rende importante quanto i protagonisti della storia, ci fa “sentire” il rapporto uomo-macchina in modo quasi fisico. Lunedì 16 febbraio 2015 dalle ore 18 alle 23.30 Cinema Artè – Capannori Cineforum Ezechiele 25,17 e Edizioni Erasmo  presentano: GIORNATA DI STUDI: SCRIVERE PER IL CINEMA, SCRIVERE LA COMMEDIA PRIMA PARTE: SEMINARIO (con l’ausilio di materiale videoproiettato) – clicca qui per il programma completo della giornata Ore 21.00 Presentazione del volume: “In nome del popolo italiano” – la sceneggiatura (Erasmo, 2014) a cura di Massimo Ghirlanda e a seguire alle 21.30 proiezione del film IN NOME DEL POPOLO ITALIANO di Dino Risi – Italia, 1971 – 103’ con Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman L’integerrimo magistrato Bonifazi sospetta lo speculatore edilizio Santenocito di essere colpevole della morte di una studentessa. Fra i due si scatena un duello serrato, e quando Bonifazi avrà la prova dell’innocenza del suo “nemico”, la distruggerà. Santenocito, che l’aveva sempre fatta franca per le sue malefatte, per una volta pagherà con gli interessi. Un film sanamente “cattivo”, con divagazioni nel grottesco e un notevole coraggio politico. Sceneggiatura di Age e Scarpelli serrata e perfetta, regia di polso e due protagonisti impegnati in un duello memorabile. Ingresso gratuito