Al Cinema: Lucca

Joe con Nicolas Cage e un doppio Godard a Lucca il 17 e 18 febbraio

joeMartedì 17 febbraio 2015 ore 21.30
Cinema Astra Lucca – Prime visioni
JOE
di David Gordon Green – Usa, 2013 – 117’ con Nicolas Cage, Tye Sheridan
Joe (un immenso Nicolas Cage) ha un’esistenza difficile. Un matrimonio fallito, figli abbandonati, alcol e prostitute sono il suo presente. Sopportando ciò, Joe lavora tutto il giorno come taglialegna quando si imbatte nel quindicenne Gary e nel padre alcolizzato Wade. Per allontanare Gary dalla violenza di Wade e farlo crescere “bene”, Joe decide di assumerlo come suo aiutante e insegnargli come comportarsi. Quella di Joe è una storia di violenza e di disperazione, di solitudini e sconfitte, di padri e di figli, di passato e di futuro. La tragica epopea del perdente Joe viene raccontata da Green con partecipazione e grande correttezza e il Joe di Nicolas Cage – qui controllato in maniera egregia dal regista, capace in tutto il film di grande senso dell’equilibrio – riesce a restituire il senso di un uomo reso nervoso e instabile.

 

alphavilleMercoledì 18 febbraio 2015
Auditorium Fondazione Banca del Monte
Fino all’ultimo Godard
ore 21.00 IL NUOVO MONDO
di Jean-Luc Godard – Italia, 1963 – 20′ con Alexandra Stewart e Jean Marc Bory
Dopo aver letto su un quotidiano di un’esplosione atomica avvenuta nel cielo di Parigi, il protagonista si accorge che lentamente qualcosa sta cambiando nella gente che lo circonda. Egli riscontra conseguenze anche all’interno della propria vita sentimentale; gli riesce sempre più difficile comunicare con l’amata Alexandra. Episodio godardiano del film Ro.Go.Pa.G. Il tema di questo atipico film di fantascienza si potrebbe definire “il felice inizio della fine del mondo”; l’ispirazione viene al regista dalla lettura del romanzo Io sono leggenda dello scrittore fantascientifico statunitense Richard Matheson.[1] La ragione che abdica al suo ruolo dominante e la rappresentazione di un futuro prossimo già contenuta dell’architettura avveniristica della Parigi di oggi anticipano l’ambientazione del successivo Agente Lemmy Caution, missione Alphaville, girato due anni più tardi, come pure le inquadrature notturne, le luci ammiccanti, le autovetture che corrono indifferenti nelle strade trafficate.
ore 21.30 AGENTE LEMMY CAUTION: MISSIONE ALPHAVILLE
di Jean-Luc Godard – Francia, 1965 – 98’ con Eddie Constantine, Anna Karina
L’agente Lemmy Caution deve compiere un’indagine ad Alphaville, città del futuro dominata dai computer dove i sentimenti sono eliminati e si parla una sorta di Neolingua. Metafora orwelliana sul capitalismo avanzato, ma anche divertimento à la Godard sul cinema popolare. Un anti-Bond di raffinato sperimentalismo, con una trama implosa, che a suo modo ha fatto scuola.
. Qui il programma di tutta la rassegna Fino all’ultimo Godard

Tags

Ezechiele

Commenta!

Clicca qui per commentare