Le retrospettive di Ezechiele

13 MARZO 2019 – I SEGRETI DI WIND RIVER

Storie dalla frontiera
Inascoltati, rinnegati, lasciati a loro stessi in un mare di paure e di incertezze. Gli effetti collaterali del sistema di una nazione come l’America, visti e sperimentati dai suoi cittadini più deboli.
Il ciclo di film del mercoledì – dal nome Storie dalla frontiera – racconta con quattro film la crisi e le paure della popolazione di una nazione come gli Stati Uniti e in generale del mondo occidentale. Quattro film da riscoprire, in un ciclo proposto da un gruppo di giovanissimi membri dello staff di Ezechiele.

Mercoledì 13 marzo 2019 ore 21.00
Auditorium Fondazione Banca del Monte
Storie dalla frontiera
I SEGRETI DI WIND RIVER
di Taylor Sheridan – Usa, 2017 – 107’ con Jeremy Renner, Elizabeth Olsen
Miglior regia Un certain regard al Festival di Cannes
Cory (Jeremy Renner) è un uomo che combatte contro i demoni del passato. Non si è mai ripreso dalla scomparsa della figlia, e passa le sue giornate a Wind River, dando la caccia agli animali feroci. La monotonia della sua esistenza viene scossa dal ritrovamento di un cadavere congelato.
Taylor Sheridan prosegue nella sua riflessione sui dimenticati, che abitano lungo la frontiera americana. Nei suoi film, l’America abbandona i figli più lontani, li porta alla disperazione, alla follia, e non hanno altra scelta che diventare criminali.
Wind River è un urlo di disperazione, di solitudine, è un tributo a un cinema classico che non si fa più. Cory rappresenta l’antieroe, il vendicatore della notte che protegge i più deboli. La poesia si fonde con i paesaggi mozzafiato, con la colonna sonora di Nick Cave e Warren Ellis, nella desolazione di un’America che ha dimenticato se stessa.(Gianluca Pisacane, «Rivista del Cinematografo»)

 

Tags

Ezechiele

Commenta!

Clicca qui per commentare