Al Cinema: Lucca

I film di Ez della settimana: Tokyo Love Hotel e La corazzata Potemkin con organo dal vivo

Martedì 11 ottobre 2016 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
TOKYO LOVE HOTEL
di Hiroki Ryuichi – Giappone 2016 – 136’
con Shota Sometani, Atsuko Maeda

tokyo-love-hotel-locandinaDopo l’apprezzato horror iraniano di Ana Lily Amirpour della scorsa settimana, prosegue il viaggio di Ezechiele nella cinematografie orientali con quest’opera di Ryuichi Hiroki, prolifico  regista giapponese.  Un giorno e una notte in un hotel a ore di Kabuchicho, quartiere a luci rosse di Tokyo. Intorno e dentro l’albergo si incrociano le vite di Toru, il gestore che sogna di cambiare lavoro, della sua fidanzata Saya, che sogna di diventare una famosa musicista, della donna delle pulizie e di suo marito, di un produttore musicale, dell’addetto alle paghe, di un procacciatore di prostitute e del manager di un giro di ragazze squillo. Hiroki , regista molto apprezzato in patria, firma un affresco corale della Tokyo contemporanea in cui, fra melodramma e commedia, i destini di un gruppo di personaggi di differenti generazioni si incrociano fra le camere e i corridoi di uno dei “love hotel” della capitale giapponese.

Scarica la scheda del film in pdf

Mercoledì 12 ottobre 2016 ore 21.30
Chiesa di San Francesco
Evento speciale
LA CORAZZATA POTËMKIN
di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, URSS 1925 – 70’
con Vladimir Barskij, Aleksandr Antonov – Accompagnamento d’organo dal vivo eseguito da Edoardo Bellotti

potemkinOdessa, 1905: a bordo della Potëmkin, un’unità da guerra della flotta zarista, le condizioni dell’equipaggio sono intollerabili che portano all’ammutinamento e alla rivolta. La gente di Odessa dimostra la propria solidarietà con la sollevazione e affolla la scalinata del porto, ma viene brutalmente massacrata da un reparto di cosacchi. E’ probabilmente uno dei film più citati e al contempo meno visti dai cinefili. Tutto a causa della parodia che ne fece Paolo Villaggio, peraltro variandone il nome per motivi di diritti. Da allora è sinonimo di film palloso e interminabile. Niente di più falso. Poco più di un’ora di durata per il capolavoro di Eisenstein che ha rivoluzionato la concezione di cinema grazie al montaggio e una potenza espressiva che hanno fatto scuola. Ve lo proponiamo nel contesto unico della Chiesa di San Francesco con accompagnamento d’organo dal vivo eseguito da Edoardo Bellotti in memoria di Riccardo Berutto. Ingresso gratuito in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e con l’Associazione Domenico di Lorenzo.

Scarica la scheda del film in pdf