Le retrospettive di Ezechiele

NOVEMBRE 2018 – Ingmar Bergman: RITRATTI FEMMINILI

La retrospettiva di novembre e dicembre è dedicata a Ingmar Bergman, nel centenario della nascita e in occasione dell’uscita in sala della versione restaurata de Il settimo sigillo.  I  film della rassegna sono dedicati ai ritratti femminili con quattro titoli della sua straordinaria filmografia.

Mercoledì 14 novembre 2018 ore 21.15
Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca
Ingmar Bergman: ritratti femminili
MONICA E IL DESIDERIO
di Ingmar Bergman – Svezia, 1953 – 96’ Harriet Andersson, Lars Ekborg
Monica ha sedici anni e fa la commessa, Harry è di poco più anziano e lavora in un negozio. Si incontrano, si innamorano, lasciano Stoccolma e vanno a vivere su un isolotto: ma l’estate dell’amore è breve…
Malinconico e sensuale, un film che folgorò i cineasti della Nouvelle Vague e che segna la prima vera incursione di Bergman nell’universo femminile, con tutte le sue contraddizioni. Il film sarà preceduto dal cortometraggio di Bergman Il volto di Karin (1984).

Mercoledì 21 novembre 2018 ore 21.15
Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca
Ingmar Bergman: ritratti femminili
ALLE SOGLIE DELLA VITA
di Ingmar Bergman – Svezia, 1958 – 84’ con Eva Dahlbeck, Ingrid Thulin
Tre donne si trovano nella stessa stanza di una clinica ginecologica: la prima a seguito di un aborto, le altre due, una felicemente sposata l’altra ragazza madre, in procinto di partorire. Si instaurano tra le tre donne compagne di camerata dinamiche di solidarietà, soprattutto dopo la morte di uno dei nascituri.
Premio per la migior regia a Cannes e ex aequo alle quattro attrici. Il film sarà preceduto dal cortometraggio di Bergman Daniel (1967).

Mercoledì 5 dicembre 2018 ore 21.30
Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca
Ingmar Bergman: ritratti femminili
L’IMMAGINE ALLO SPECCHIO
di Ingmar Bergman – Svezia, 1976 – 110’ con Liv Ullmann, Erland Josephson
Jenny fa la psichiatra. Aspetta che il marito e i figli si assentino per tornare nella casa dei nonni, in cerca forse di se stessa. Quello che invece trova è un mondo angoscioso, dove i fantasmi dell’esistenza arrivano per tormentarla. Jenny si confida con un collega ma neanche questo sembra darle sollievo. Il titolo originale, Faccia a faccia, completa la citazione paolina iniziata in Come in uno specchio, cioè il superamento dei limiti dell’esperienza umana quando il volto di Dio sarà visio beatifica: «Videmus nunc per speculum in ænigmate, tunc autem facie ad faciem». Forse la più grande interpretazione di Liv Ullmann.

Mercoledì 12 dicembre 2018 ore 21.15
Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca
Ingmar Bergman: ritratti femminili
SINFONIA D’AUTUNNO
di Ingmar Bergman – Svezia, 1978 – 90′ con Ingrid Bergman, Liv Ullmann, Erland Josephson
Eva, moglie di un pastore protestante, invita per un soggiorno in casa sua, dove è ospitata anche la sorella Helena immobilizzata da una grave infermità, la madre, affermata pianista. Bastano poche ore perché la situazione si carichi di pesanti frizioni, alimentate da reciproche accuse. Soprattutto Eva è molto dura con la madre, e questa riparte. La figlia spedirà poi una lettera in cui offre pace. La “sonata” del titolo (non certo una sinfonia…) è per due “strumenti”: Eva (Liv Ullman) e la madre (Ingrid Bergman, per la prima volta diretta dal suo omonimo). Intensissimo, molto teso, con due interpreti eccezionali. Il film sarà preceduto dal cortometraggio di Bergman Il ballo delle ingrate (1976).

 

Vuoi organizzare una proiezione de "L'allenatore errante"?
contattaci!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Clicca qui per restare aggiornato sul programma del Cineforum