Al Cinema: Capannori

Dal 3 al 5 FEBBRAIO ad Artè Capannori week-end con IL VEGETALE e MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO

Sabato 3 febbraio ore 17.45 e 19.30 – Domenica 4 febbraio ore 17.45
Cinema Artè Capannori
IL VEGETALE
Italia, 2018 – 90′ di Gennaro Nunziante con Fabio Rovazzi, Luca Zingaretti, Ninni Bruschetta
Fabio è un giovane neolaureato che non riesce a trovare un lavoro, alle prese con un padre ingombrante e una sorellina capricciosa e viziata. Entrambi lo considerano un “vegetale”. Un evento inatteso cambierà improvvisamente i ruoli. Fra situazioni comiche e trovate paradossali, Fabio dovrà reinventare la sua vita.
Debutto al cinema per Rovazzi, personaggio mediatico di questi tempi, accompagnato dalla regia di Nunziante, che ha messo in scena i successi di Zalone.
Un film divertente, privo di volgarità, in grado di piacere al classico pubblico delle famiglie. Promozione speciale: biglietto ridotto a 5 euro per tutti i nati dal 2003 in poi

Sabato 3 febbraio ore 21.30 – Domenica 4 febbraio ore 19.30 e 21.30 – Lunedì ore 21.00
Cinema Artè Capannori
MORTO STALIN, SE NE FA UN ALTRO
Gran Bretagna/Francia, 2017 – 107′ di Armando Iannucci con Michael Palin, Steve Buscemi, Simon Russell Beale, Andrea Riseborough, Olga Kurylenko
1953. Joseph Stalin è oramai inerme, non terrorizza nessuno e soprattutto non è più in vita: il dittatore è morto. Ma chi prenderà il suo posto? Diversi sono i contendenti ma chi sarà in grado di essere il suo degno successore?
“La morte di Stalin vista in chiave farsesca in una tragicommedia recitata splendidamente da un cast corale di sontuosi interpreti a dare corpo e voce all’immediata corte intorno al dittatore sovietico, proprio la notte in cui morì. Una gara a ingraziarsi le persone giuste, per avere il famigerato quorum nel Comitato centrale e poter guidare il futuro dell’Unione Sovietica, proprio mentre la guerra fredda stava decollando. Ispirata a un fumetto francese, è una storia in cui escono allo scoperto irrazionalità folle e corruzione a tutti i livelli, dopo un un clima di terrore lungo due decenni, quando la scienza è rinchiusa dei gulag, proprio quando un medico bravo avrebbe potuto, chissà, anche salvare Stalin. Satira spassosa sul ridicolo nascosto anche dietro al totalitarismo più spietato”. (Mauro Donzelli, Coming Soon)

La programmazione del cinema Artè di Capannori è curata dal Cineforum Ezechiele 25,17 che gestisce l’attività in convenzione dal Comune di Capannori.  Le proiezioni si tengono nei giorni di sabato, domenica, lunedì e tutti i festivi e prefestivi. Il biglietto di ingresso intero è di 7 euro. Il ridotto è di 5 euro e ne hanno diritto i soci del Cineforum Ezechiele, i ragazzi nati dal 2009 in poi  e gli over 65 anni. Per questa settimana promozione speciale: il biglietto ridotto è per tutti i ragazzi dal 2003 in poi

Tags