Al Cinema: Capannori

Ad Artè Capannori il 22 e 23 febbraio 1917. Lunedì 24 ANTROPOCENE per Cinema e Filosofia

Sabato 22 febbraio 2020 ore 19.45 22.00
Domenica 23 febbraio 2020 ore 18.30 20.45
Cinema Artè Capannori
1917

di Sam Mendes – UK/Usa, 2019 – 110’ con George MacKay, Dean-Charles Chapman
Li vediamo riposarsi sotto un albero, sullo sfondo di uno dei rari scenari non devastati dal conflitto che stanno combattendo: la Prima guerra mondiale. Di loro non sappiamo (quasi) nulla, almeno fino alla fine. Sono i due soldati anonimi che Sam Mendes utilizza in 1917 per il suo esperimento da laboratorio: isolare la loro missione disperata per far sentire a noi spettatori emozioni, brutalità, ingiustizia e tragica banalità della guerra. Corrono come pazzi, corrono come novelli Forrest Gump, avventurandosi nelle linee nemiche, per portare un messaggio cruciale per risparmiare molte vite dei propri commilitoni. Visivamente sbalorditivo, un ideale piano sequenza che mette in primo piano i prodigi della cura formale senza perdere di potenza emotiva, con la sorpresa di un attore di sicuro talento come George MacKay in cui ritrovare il coraggio senza troppi slanci eroici delle generazioni che combatterono per poter tornare a casa, per poter ritrovare i figli o i nipoti che oggi li ricordano. (Mauro Donzelli – Comingsoon.it)

Lunedì 24 febbraio 2020 ore 21.00
Cinema Artè Capannori – Cinema e filosofia
ANTROPOCENE – L’EPOCA UMANA

di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky e Nicholas de Pencier – Canada, 2018 – 87’

Anche quest’anno tornano le serate di cinema e filosofia curate dal nostro cineforum ed inserite nelle manifestazioni dedicate alla filosofia organizzate dall’associazione Millesimato di Capannori. Come lo scorso anno il percorso specifico di Ezechiele 25,17 prevede la proiezione, ad ingresso gratuito, di 4 film di vario genere, tutti commentati ed approfonditi in chiave filosofica e cinematografica da Pier Dario Marzi . Si va dal documentario Antropocene, al film avventuroso Captain Fantastic, fino al celeberrimo Joker per concludere con il dramma tutto al femminile de La vita invisibile di Euridice Gusmao. Per ogni film una chiave di lettura diversa e un percorso filosofico che si collega ai temi affrontati nella pellicola.

Antropocene concentra in 80 minuti di immagini di grande impatto e spettacolarità, i temi e i motivi ambientali ed ecologici che attraversano la nostra epoca. Il percorso filosofico, che verrà proposto al termine del film, intende evidenziare quelle che sono le ultime riflessioni sul tema, le posizioni della filosofia in contrasto o in relazione alla scienza e alla religione. Al drammatico dilemma etico che l’uomo vive, combattuto tra la prosecuzione degli attuali standard di vita e la sopravvivenza del proprio pianeta, vedremo come la filosofia contemporanea ha portato il proprio contributo.

Tags

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Clicca qui per restare aggiornato sul programma del Cineforum