Al Cinema: Lucca

Il Totò dimenticato è l’artista del mese di giugno di Ezechiele

Le ultime due proiezioni alla Fondazione Banca del Monte (e i consueti corti prima del film all’Astra il martedì) sono invece dedicati a Totò nell’anniversario dei cinquanta anni dalla morte. Riscopriamo uno dei  film meno conosciuti della sua imponente filmografia e riassaporiamo sequenze memorabili che hanno fatto la storia del nostro cinema.

Mercoledì 7 giugno 2017 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Il Totò dimenticato
DOV’È LA LIBERTÀ…?
di Roberto Rossellini – Italia, 1954 – 87’ con Totò, Vera Molnar
Ingresso gratuito per i soci
Il barbiere Salvatore Lojacono ha scontato una lunga condanna per aver ucciso la moglie in un accesso di gelosia ed esce dal carcere. Poiché non sa dove andare, viene accolto dai parenti della moglie, morta nel frattempo. Essi sono personaggi loschi, arricchiti con i beni degli ebrei deportati, e intendono servirsi del candido Salvatore per i propri loschi fini. Quando il povero barbiere si accorge dell’inganno cerca in ogni modo di tornare in prigione.
Il film fu bloccato per due anni dalla censura, e in effetti la sua descrizione dell’Italia del dopoguerra è tremenda. Pur considerato un Rossellini minore (e manipolato dalla produzione) , il film ha proprio in questa crudeltà, oltre che nella maschera dolente di un Totò in versione tragica, il suo maggior pregio. Le ultime scene furono dirette per amicizia da Federico Fellini.

Ezechiele

Commenta!

Clicca qui per commentare