Al Cinema: Lucca

Il programma di Ezechiele di Giugno 2017

Ultimo programma prima della pausa estiva con quattro prime visioni assolute quali il convincente Le donne e il desiderio, premiato a Berlino, la commedia Tutto quello che vuoi, con un superbo Giuliano Montaldo come protagonista, il cast all star di Terrence Malick con Song to song e infine l’acclamato a Cannes Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.
Le ultime due proiezioni alla Fondazione Banca del Monte (e i consueti corti prima del film all’Astra il martedì) sono invece dedicate a Totò nell’anniversario dei cinquanta anni dalla morte. Riscopriamo uno dei film meno conosciuti della sua imponente filmografia e riassaporiamo sequenze memorabili che hanno fatto la storia del nostro cinema.

Non si ferma comunque l’attività del cinema Astra che proseguirà per tutta l’estate sia con prime visioni e anteprime che con film d’essai in collaborazione tra Ezechiele e Circolo del Cinema. Il programma dettagliato della rassegna sarà pubblicato nel mese di giugno.
L’appuntamento con le proiezioni di Ezechiele è invece fissato per martedì 26 settembre per le proiezioni a Lucca al Cinema Astra e per sabato 7 ottobre per le proiezioni al cinema Artè di Capannori.
Infine comunichiamo che lunedì 12 giugno presso la casa delle Associazioni Laicali in Via San Nicolao, 81 Lucca – in prima convocazione alle ore 08.00 e in seconda convocazione alle ore 21.00 si terrà l’assemblea ordinaria dei soci per l’approvazione del bilancio consuntivo e per il rinnovo del direttivo.

Martedì 6 giugno 2017 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
LE DONNE E IL DESIDERIO
di Tomasz Wasilewski – Polonia/Svezia, 2016 – 104’ con Julia Kijowska, Magdalena Cielecka
Orso d’argento per la miglior sceneggiatura al Festival di Berlino
Polonia, 1990. Soffiano venti di cambiamento, il comunismo è crollato e la popolazione vive il primo euforico anno di libertà ma anche di incertezza sul futuro. Quattro donne apparentemente felici e di età differenti decidono che è arrivato il momento di lottare per la propria felicità e appagare i propri desideri.
«Meritatamente premiato con l’Orso per la miglior sceneggiatura al festival di Berlino 2016, Le donne e il desiderio è un film di grande forza e una novità assoluta per la Polonia: al centro della vicenda, per la prima volta, ci sono quattro donne a contatto con le proprie insoddisfazioni, passioni e voglie, le cui storie si incrociano attorno al funerale di una quinta. La costruzione sapiente sorprende e avvince lo spettatore al quale si richiede un contributo attivo e non una visione passiva, come nel miglior cinema degli anni Settanta» (Daniela Catelli, «Coming Soon»).
Scarica la scheda del film in pdf

Mercoledì 7 giugno 2017 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Il Totò dimenticato
DOV’È LA LIBERTÀ…?
di Roberto Rossellini – Italia, 1954 – 87’ con Totò, Vera Molnar
Ingresso gratuito per i soci
Il barbiere Salvatore Lojacono ha scontato una lunga condanna per aver ucciso la moglie in un accesso di gelosia ed esce dal carcere. Poiché non sa dove andare, viene accolto dai parenti della moglie, morta nel frattempo. Essi sono personaggi loschi, arricchiti con i beni degli ebrei deportati, e intendono servirsi del candido Salvatore per i propri loschi fini. Quando il povero barbiere si accorge dell’inganno, cerca in ogni modo di tornare in prigione.
Il film fu bloccato per due anni dalla censura, e in effetti la sua descrizione dell’Italia del dopoguerra è tremenda. Pur considerato un Rossellini minore (e manipolato dalla produzione), il film ha proprio in questa crudeltà, oltre che nella maschera dolente di un Totò in versione tragica, il suo maggior pregio. Le ultime scene furono dirette per amicizia da Federico Fellini.

Martedì 13 giugno 2017 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
TUTTO QUELLO CHE VUOI
di Francesco Bruni – Italia, 2017 – 106’ con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano
Alessandro (Andrea Carpenzano) è un ventiduenne trasteverino ignorante e turbolento; Giorgio (Giuliano Montaldo), invece, è un ottantacinquenne poeta dimenticato. I due vivono a pochi passi l’uno dall’altro, ma non si sono mai incontrati finché Alessandro accetta malvolentieri un lavoro come accompagnatore di quell’elegante signore in passeggiate pomeridiane. Col passare dei giorni, dalla mente un po’ smarrita dell’anziano poeta (e dai suoi versi) affiora progressivamente un ricordo del suo passato remoto: indizi di una vera e propria caccia al tesoro. Seguendoli, Alessandro si avventurerà insieme a Giorgio in un viaggio alla scoperta di quella ricchezza nascosta e di quella celata nel suo stesso cuore. Bruni, dopo il successo di Scialla, si cimenta con un altro racconto di formazione e di confronto generazionale, confermando le doti di scrittura e regia.

Martedì 20 giugno 2017 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
SONG TO SONG
di Terrence Malick – Usa, 2017 – 129’ con Michael Fassbender, Ryan Gosling, Rooney Mara, Natalie Portman, Cate Blanchett, Val Kilmer
Diretto e scritto da Terrence Malick, Song to Song racconta la storia di BV, un musicista che cerca il successo con l’aiuto della compagna e del suo produttore. Tra i tre si stabilisce un legame che va ben oltre il semplice sodalizio professionale e che coinvolge presto anche una giovane cameriera. Nasce così una relazione intima e passionale in continuo bilico tra amore e tradimento. Con un cast stellare e con la partecipazione amichevole di icone della musica come Patti Smith, Lykke Li, i Black Lips, i Red Hot Chili Peppers, Iggy Pop e John Lydon, nei panni di loro stessi, Song to Song è il nono film di Terrence Malick, ma rappresenta il quarto capitolo di un ideale discorso sull’amore cominciato con la storia dei due assassini nel Midwest degli anni Cinquanta in La rabbia giovane, proseguito con l’avventurosa storia del capitano Smith e Pocahontas agli albori della nascita degli Stati Uniti in The New World e continuato con le emozioni dell’amore genitoriale in The Tree of Life.

Martedì 27 giugno 2017 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
SICILIAN GHOST STORY
di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza – Italia, 2017 – 120’ con Julia Jedlikowska, Gaetano Fernandez, Corinne Musallari
Film d’apertura della 56esima edizione della Semaine de la Critique al Festival di Cannes 2017
La realtà può essere raccontata in tanti modi diversi. Si può rappresentare con la concretezza che offre un approccio documentaristico o ricostruire con gli strumenti del cinema di finzione, ri-raccontando i fatti in versione romanzata. Oppure, ancora, si può far ricorso all’immaginazione, immergendosi nell’allegoria e nel simbolismo, per evocare i drammi della nostra realtà e riproporli in modo creativo. Lo fanno Fabio Grassadonia e Antonio Piazza con il loro secondo lavoro, scelto a Cannes per aprire la Semaine de la Critique (dove hanno già vinto con Salvo), sviluppando ulteriormente, e in maniera diversa, la riflessione politica iniziata quattro anni prima e raccontando una storia che riesce a fondere con saggezza ed equilibrio generi diversi, combinando spunti socio-politici con la purezza di una love story adolescenziale, ammantando il tutto in una patina di cupa e suggestiva fantasia gotica.
Sicilian Ghost Story racconta infatti di un tenero amore, quello tra i due compagni di classe Luna e Giuseppe, appena sbocciato e fermato sul nascere dalla scomparsa del ragazzo. Luna decide di non rassegnarsi, di ribellarsi ai silenzi che circondano il mistero, affrontando i pericoli del mondo oscuro che ha inghiottito il ragazzo, un territorio spaventoso che ha come surreale via d’accesso lo specchio d’acqua di un lago.