Al Cinema: Lucca

Alfred Hitchcock è l’artista del mese di marzo a Ezechiele

Hitchcock viene spesso definito “mago del brivido” o “maestro di suspense”… Ma se lo considerassimo semplicemente uno dei più grandi registi di sempre? Se provassimo a uscire dalle classificazioni riduttive per guardare ai suoi film come opere che meritano di essere viste, gustate, riviste e sviscerate nei loro anfratti più segreti? Cercheremo di farlo con tre titoli meno frequentati della sua filmografia: Il Club dei trentanove (1935), Prigionieri dell’oceano (1944) e Il ladro (1956); tre racconti morali dove emerge l’attenzione del regista verso ciò che riguarda il senso di colpa, il peccato, la redenzione. Le proiezioni saranno introdotte e commentate da Marco Vanelli. A completare il ciclo, ogni martedì al Cinema Astra, prima del film in prima visione, vi mostreremo i trailer dei suoi film, autentici film del film da gustare e farsi venire la voglia di rivedere o vedere per la prima volta i capolavori di Sir Alfred.

Mercoledì 15 marzo 2017 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte
Hidden Hitchcock
IL CLUB DEI TRENTANOVE
di Alfred Hitchcock – GB, 1935 – 81’ con Peggy Simpson , Jerry Verno
Una donna viene assassinata a Londra. L’uomo che l’aveva ospitata, braccato dalla polizia e dagli assassini, fugge in Scozia e si ritrova ammanettato con una ragazza e prosegue la fuga. All’insegna della leggerezza e dell’umorismo, è il film inglese più famoso di Hitchcock, e uno dei suoi preferiti.

Mercoledì 22 marzo 2017 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte
Hidden Hitchcock
I PRIGIONIERI DELL’OCEANO
di Alfred Hitchcock – Usa, 1943 – 96’ con Henry Hull , Walter Slezak
Uno dei nove superstiti di una nave inglese silurata da un U-Boat tedesco, è in realtà il comandante dello stesso sottomarino. Cinema da camera a bordo di una scialuppa: Hitchcock trasforma un film di propaganda in un thriller che è un apologo sullo scontro tra democrazia e fascismo, tra morale e tecnica.

Mercoledì 29 marzo 2017 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte
Hidden Hitchcock
IL LADRO
di Alfred Hitchcock – Usa, 1956 – 105’ con Henry Fonda, Vera Miles
E’ un cupo, austero apologo sui temi del falso colpevole, del doppio e dell’inconscia paura di vivere. Frutto di una visione cristiana del mondo, fondato sul peccato originale, è un film kafkiano che partorisce un film cristiano, riassunto commovente e senza dubbio rovesciato della storia spirituale del 20° secolo (J. Lourcelles).