Al Cinema: Lucca

Il programma di Ezechiele di ottobre 2016

floridaMartedì 20 settembre 2016 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
FLORIDA
di Philippe Le Guay – Francia 2015 – 110’
con Jean Rochefort, Sandrine Kiberlain
L’ottantenne, Claude è ancora un uomo molto attivo ma i suoi disturbi di demenza senile iniziano ad essere sempre più frequenti e invasivi. La figlia maggiore si impegna da tempo per fare in modo che egli non venga lasciato a se stesso. Claude però un giorno decide di recarsi in Florida dalla figlia Alice, trasferitasi da anni a Miami con il marito. Cosa si nasconde dietro questo viaggio improvviso? Il regista Le Guay si è fatto conoscere in Italia recentemente con due opere apprezzabili (Le donne del 6° piano e Moliere in bicicletta). Con Florida rimane nel solco della commedia garbata con una storia sulla terza età che diverte e commuove, merito anche di un sempre bravo Jean Rochefort.

Mercoledì 21 settembre 2016 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Omaggio ad Abbas Kiarostami
DOV’È LA CASA DEL MIO AMICO?
di Abbas Kiarostami, Iran 1987 – 83’
con Babek Ahmed Poor, Ahmed Ahmed Poor
Il bambino Ahmad, tornato a casa, trova nella sua cartella il quaderno del suo compagno di scuola Mohamed. Per evitargli una punizione deve riportargli il quaderno entro l’indomani, ma non sa dove l’amichetto abiti. Parte alla sua ricerca, e dopo tante difficoltà e il disinteresse degli adulti, riesce nella sua impresa. Dov’é la casa del mio amico? è un film magnifico, bello di immagini e con sottigliezze psicologiche e critiche inaspettate. Una piccola grande storia tutta dalla parte dei bambini e contro la inavvertita prepotenza quotidiana degli adulti.

Martedì 27 settembre 2016 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
MICROBO & GASOLINA
di Michel Gondry – Francia 2015 – 103’
con Théophile Baquet, Ange Dargent, Audrey Tautou
Il piccolo Microbo e l’inventivo Gasolina sono due adolescenti piuttosto insoliti. Con l’arrivo delle vacanze estive, i due non intendono trascorrere due mesi con le loro famiglie. Decidono allora di costruirsi una propria auto usando il motore di un tosaerba e alcune assi di legno e di partire per un’avventura per le strade della Francia. Gondry stupì con quel capolavoro che è Ethernal sunshine of the spotless mind, in seguito realizzò due buoni film per poi perdersi tra opere minori, flop chiassosi o film sbagliati. Qui ritrova finalmente la capacità di raccontare piccole storie surreali e bizzarre ma al tempo stesso genuine. E’ un buon film Microbo & Gasolina, racconto di formazione delicato e poetico capace di narrare con efficacia inquietudini, fragilità e vitalità di due adolescenti alla ricerca del loro posto nel mondo.

Mercoledì 28 settembre 2016 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Omaggio ad Abbas Kiarostami
IL VENTO CI PORTERÀ VIA
di Abbas Kiarostami, Iran 1999 – 118’
con Bezhad Dorani, Bahman Ghobadi
Lentamente la jeep attraversa il paesaggio maestoso del Kurdistan. La strada bianca avvolge con le sue curve gli alberi, le distese di grano, i morbidi picchi, pochi contadini, quasi smarriti, nello spazio vuoto e solenne. A bordo di un auto da Teheran arriva un gruppo di uomini che stanno cercando un villaggio isolato. A un bambino che li accompagna a destinazione raccontano, mentendo, che stanno cercando un tesoro nel cimitero, in cima alla collina. E’ il film della maturità di Kiarostami che depura il suo cinema, azzera l’intreccio, dilata il tempo, esalta la sua vena contemplativa e il suo gusto fotografico. Gran Premio della Giuria al festival di Venezia.

Giovedì 29 settembre 2016 ore 21.00
Cappella Guinigi – Complesso di San Francesco
Evento speciale ‘La notte dei ricercatori’
TEMPI MODERNI
di Charlie Chaplin, Usa 1936 – 87’
con Charlie Chaplin, Paulette Goddard
In collaborazione con Scuola Alti Studi IMT Lucca

Martedì 4 ottobre 2016 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
A GIRL WALKS HOME ALONE AT THE NIGHT
di Ana Lily Amirpour – Iran/Usa 2014 – 101′
con Sheila Vand, Arash Marandi
Le cose strane si muovono a piedi a Bad City. La città iraniana dei fantasmi, è il rifugio delle prostitute, dei tossici e di tutte le anime perverse. È un luogo che puzza di morte e senza speranza, dove un vampiro solitario minaccia gli sgradevoli abitanti della cittadina. Ma quando un ragazzo incontra una ragazza, inizia a sbocciare una anomala storia d’amore. Il film iraniano che non ti aspetti. La regista Ana Lily Amirpour, cresciuta in occidente, gira in California ma ambienta la storia in Iran con attori che recitano in lingua Farsi. Ne viene fuori una delle opere prime più sorprendenti degli ultimi anni che frulla Lynch, graphic novel, espressionismo, Tarantino, hard rock e molto di più. Tutto insieme e vorticosamente immerso in un bianco e nero affascinante. In una parola, cinema.

Mercoledì 5 ottobre 2016 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Prime visioni – Evento speciale
EISENSTEIN IN MESSICO
di Peter Greenaway, Olanda 2015 – 105’
con Elmer Bäck, Luisa Alberti
Nel 1931 il regista Eisenstein si reca in Messico, dove girerà Que viva Mexico!, ambientato durante la rivoluzione messicana del 1911. Da poco respinto da hollywoodiano e con Stalin che vuole il suo ritorno in URSS, Eisenstein gira il paese con l’amico Palomino, il quale farà scoprire al regista nuove cose sulla cultura messicana e sulla sua sessualità. Saranno dieci giorni che cambieranno per sempre la sua vita. Se a girare è Greenaway sappiamo per certo che il biopic non sarà ordinario. Ed infatti, sfrontato e irriverente, Greenaway modella in modo anarchico la figura di Eisenstein nel periodo messicano soffermandosi anche in maniera grottesca e disturbante sulla sua omosessualità. Un film vorticoso, stupefacente e sanguigno. Non per tutti i gusti, come del resto gran parte del cinema di Greenaway, ma assolutamente da recuperare e giudicare.

Martedì 11 ottobre 2016 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
TOKYO LOVE HOTEL
di Hiroki Ryuichi – Giappone 2016 – 136’
con Shota Sometani, Atsuko Maeda
Un giorno e una notte in un hotel a ore di Kabuchicho, quartiere a luci rosse di Tokyo. Intorno e dentro l’albergo si incrociano le vite di Toru, il gestore che sogna di cambiare lavoro, della sua fidanzata Saya, che sogna di diventare una famosa musicista, della donna delle pulizie e di suo marito, di un produttore musicale, dell’addetto alle paghe, di un procacciatore di prostitute e del manager di un giro di ragazze squillo. Ryuichi Hiroki, regista estremamente prolifico e molto apprezzato in patria, firma un affresco corale della Tokyo contemporanea in cui, fra melodramma e commedia, i destini di un gruppo di personaggi di differenti generazioni si incrociano fra le camere e i corridoi di uno dei “love hotel” della capitale giapponese

Mercoledì 12 ottobre 2016 ore 21.30
Chiesa di San Francesco
Evento speciale
LA CORAZZATA POTËMKIN
di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, URSS 1925 – 70’
con Vladimir Barskij, Aleksandr Antonov – Accompagnamento d’organo dal vivo eseguito da Edoardo Bellotti
Odessa, 1905: a bordo della Potëmkin, un’unità da guerra della flotta zarista, le condizioni dell’equipaggio sono intollerabili che portano all’ammutinamento e alla rivolta. La gente di Odessa dimostra la propria solidarietà con la sollevazione e affolla la scalinata del porto, ma viene brutalmente massacrata da un reparto di cosacchi. E’ probabilmente uno dei film più citati e al contempo meno visti dai cinefili. Tutto a causa della parodia che ne fece Paolo Villaggio, peraltro variandone il nome per motivi di diritti. Da allora è sinonimo di film palloso e interminabile. Niente di più falso. Poco più di un’ora di durata per il capolavoro di Eisenstein che ha rivoluzionato la concezione di cinema grazie al montaggio e una potenza espressiva che hanno fatto scuola. Ve lo proponiamo nel contesto unico della Chiesa di San Francesco con accompagnamento d’organo dal vivo eseguito da Edoardo Bellotti in memoria di Riccardo Berutto. Ingresso gratuito in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e con l’Associazione Domenico di Lorenzo.

Martedì 18 ottobre 2016 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
TUTTI VOGLIONO QUALCOSA
di Richard Linklater – Usa 2016 –116′
con Blake Jenner, Tyler Hoechlin
Negli USA dei primi anni ’80 un giovane di belle speranze si trasferisce al college dove divide un appartamento coi compagni della squadra di baseball dell’università. Nei tre giorni che precedono l’inizio delle lezioni, il ragazzo avrà modo di effettuare un percorso di crescita interiore ma anche di maturazione in un alternarsi convulso e febbrile di slanci cameratistici, aperti scontri all’interno del gruppo e notti sregolate in cerca di ragazze da conquistare. ” Linklater è un sincero cantore dell’adolescenza, della sua transitorietà. Il suo film propone una nuova e ulteriore discesa nel sogno del desiderio, ultima àncora di una nazione stordita e confusa; una commedia “generazionale” che sfrutta l’immortalità dell’immagine per raccontare ciò che appare effimero, ed è null’altro che la vita stessa.”

Mercoledì 19 ottobre 2016 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Il cinema anarchico di Michael Cimino
UNA CALIBRO 20 PER LO SPECIALISTA
di Michael Cimino, Usa 1974 –115’
con Clint Eastwood, Jeff Bridges
Rapinatore evaso, travestito da predicatore, fa società con giovane sbandato. Scoprono che hanno costruito una casa sul nascondiglio del bottino nascosto anni prima. Sui tradizionali temi della rivolta individualista, del vagabondaggio e dell’amicizia virile, un film ribaldo, diseguale ma ricco di estro e di scatto. Riuscire a fare un film di azione pervaso di tenerezza non è da tutti: ci riuscì Cimino, esordiente nella regia a trent’anni.

Martedì 25 ottobre 2016 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
LA CASA DELLE ESTATI LONTANE
di Shirel Amitay– Francia/Israele 2016 –91′
con Géraldine Nakache, Yaël Abecassis
Israele, 1995. La pace sembra finalmente alle porte, quando tre sorelle si ritrovano nella piccola città di Atlit per vendere la casa ereditata dai genitori. Tra risate e ricordi, la nuova convivenza delle tre sembra un felice rendez-vous mentre il paese vive l’incubo dell’assassinio di Yitzhak Rabin.
Nei ricordi di tre sorelle che ritrovano i frammenti della propria infanzia e adolescenza, mentre fuori c’è un intero paese che parla di speranza. Sospeso fra dramma interiore e forte desiderio di libertà, La casa delle estati lontane dell’israeliana Shirel Amitay ne trae una lezione tutt’altro che scontata: sublimando la pace dall’interesse del singolo a quello collettivo.

Mercoledì 26 ottobre 2016 ore 21.30
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Il cinema anarchico di Michael Cimino
VERSO IL SOLE
di Michael Cimino, Usa 1996 –122’
con Woody Harrelson, Jon Seda
Meticcio e malato terminale di cancro, Brandon, capobanda sedicenne di L.A., sequestra un oncologo carrierista e benpensante e lo costringe ad andare verso il sudovest, alla ricerca di un lago sacro di montagna. Ultimo film di Cimino, comincia come un thriller di azione metropolitana, diventa un film di strada e di inseguimento e si trasforma in un viaggio iniziatico verso le radici mitiche dell’America. Cimino dirige con talento visionario, energia narrativa, rabbia, eccessi, capacità di dirigere e trasformare gli attori. Film epico che tende all’esaltazione del mito

Ezechiele

Commenta!

Clicca qui per commentare