Al Cinema: Capannori

Al Cinema Artè di Capannori sabato 5 e domenica 6 grande cinema con ‘Lo chiamavano Jeeg Robot’

jeeg robot posterCinema Artè Capannori
Sabato 5 marzo ore 18.15,  20.30 e 22.30 
Domenica 6 marzo ore 18.15, 20.30 e 22.30
LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT
di Gabriele Mainetti – Italia, 2016 – 112′ con Claudio Santamaria, Luca Marinelli
Quando il delinquente Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva, assume una forza sovraumana e se ne accorge solo nel momento in cui gli capita un incidente. I nuovi poteri da supereroe sembrano rappresentare una grande occasione per farlo diventare un pericolosissimo malvivente, ma tutto cambia quando incontra Alessia, che si convince che sia l’eroe di “Jeeg robot d’acciaio”.
I supereroi all’italiana convincono e coinvolgono in una pellicola a tinte forti che non risparmia humor e violenza.
Gabriele Mainetti trova la chiave giusta per calare in un contesto realistico un avventura fantastica creando una commistione tra generi. L’ottimo Claudio Santamaria si trasforma nel fisico e nella psiche per interpretare un (anti)eroe con problemi, ma Luca Marinelli gli tiene testa con il suo Zingaro borderline. In prima visione assoluta per il circuito lucchese

Cinema Artè Capannori
Un certo sguardo femminile – Donne e Amore
Lunedì 7 marzo ore 21.00
UN’ORA SOLA TI VORREI
di Alina Marazzi, Italia 2012 – 60′
Alina Marazzi ha recuperato sessanta bobine di film amatoriali in 16 e 8 mm che raccontano la vita della madre Líseli Hoepli Marazzi, morta suicida nel 1972 a soli 33 anni e della sua famiglia. Le riprese vennero effettuate dal nonno materno Ulrico Hoepli, omonimo e figlio di quell’Ulrico che fondò una casa editrice specilizzata in pubblicazioni scientifiche e tecniche. Si tratta di un viaggio di ricerca molto doloroso, che si sofferma sul disagio e sul male di vivere che portò una bella donna, che sembrava avere tutto, a rinunciare alla vita. Ma è anche il percorso di una famiglia borghese attraverso l’Italia della seconda metà del Novecento. Ingresso gratuito in collaborazione con il Comune di Capannori