Al Cinema: Capannori

Il programma ad Artè dal 7 al 9 febbraio

minusculeSabato 7 febbraio e Domenica 8 febbraio ore 18.00
Cinema Artè Capannori
MINUSCULE – LA VALLE DELLE FORMICHE PERDUTE
Francia, 2014 – 89′ di Thomas Szabo, Hélène Giraud
In una piccola radura pacifica, i resti di un pic-nic frettolosamente abbandonati scatenano una guerra tra due tribù di formiche, la posta in gioco è una scatola di zollette di zucchero! Una giovane e grassoccia coccinella si ritroverà coinvolta nella battaglia e stringerà una profonda amicizia con una battagliera formica nera. La aiuterà a salvare il formicaio dall’assalto delle terribili formiche rosse, spietate guerriere guidate dal pauroso Butor.

Sabato 7 febbraio e Domenica 8 febbraio ore 19.50 e ore 22.00
Cinema Artè Capannori
LA TEORIA DEL TUTTO
GB, 2014 – 123′ – di James Marsh con Eddie Redmayne, Felicity Jones, Emily Watson
La teoria del tutto racconta la storia del più grande e celebrato fisico della nostra epoca, Stephen Hawking, e di Jane Wilde, la studentessa di Arte di cui si è innamorato mentre steoria del tuttotudiavano insieme a Cambridge negli anni 60. All’età di 21 anni, Stephen Hawking, brillante studente di cosmologia, è stato colpito da una malattia terminale per la quale, secondo le diagnosi dei medici, gli sarebbero rimasti 2 anni di vita. Stimolato però all’amore della sua compagna di studi a Cambridge, Jane Wilde, arrivò ad essere chiamato il successore di Einstein, oltre a diventare un marito e un padre dei loro tre figli. Durante il loro matrimonio allo stesso modo in cui il corpo di Stephen si indeboliva, dall’altro lato la sua fama accademica saliva alle stelle. Il professor Stephen Hawking è uno dei più famosi scienziati della nostra epoca e autore del bestseller “A Brief History of Time”, che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

Lunedì 9 febbraio 2015 ore 21.00
Cinema Artè – Capannori
PICCOLE CREPE GROSSI GUAI
di Pierre Salvadori – Francia 2014 – 97’ con Catherine Deneuve, Gustave de Kervern
Antoine ha passato i quaranta quando decide bruscamente di porre fine alla sua carriera di musicista. Dopo aver vagabondato per qualche tempo, trova lavoro come portiere nel palazzo piccole crepe grossi guaidove abita Mathilde, una donna in pensione, generosa e impegnata nel sociale. Una sera, Mathilde scopre una crepa nel muro del suo salotto e inizia a temere che l’intero palazzo possa crollare. Gradualmente la sua paura si trasforma in un vero e proprio panico e Antoine, che si sente molto vicino a questa donna, teme che possa scivolare nella follia. Il lavoro di Salvadori è un miracolo di equilibrio, una pellicola in cui amarezza e leggerezza si mescolano continuamente lasciando lo spettatore con un senso di nostalgia che non lo lascia per molto tempo.
Biglietto intero sabato e domenica 6 euro
Biglietto ridotto 5 euro (bambini sotto 10 anni e soci di Ezechiele) – Biglietto famiglia: I nuclei familiari con almeno due adulti pagheranno un solo biglietto intero (6 euro), mentre tutti gli altri componenti (minori di 14 anni) pagheranno il biglietto ridotto (5 euro)

Info: 3477377003