Al Cinema: Lucca

Attenzione – Annullata la proiezione di Argo – Martedì a Ezechiele A PROMISED LAND di Gus Van Sant

Ezechiele aveva messo in programma Argo questa settimana nella convinzione che potesse vincere il premio Oscar come miglior film, come poi è avvenuto.  In tal modo avremmo fornito ai soci una programmazione puntuale e soddisfacente.
Purtroppo alle 9.00 di stamani la casa di distribuzione, la Warner Bros, ci ha comunicato che il film non potrà essere proiettato e la copia deve essere immediatamente restituita al magazzino. Questo perchè la Warner Bros vuole distribuire il film nuovamente nel fine settimana.
Siamo stupiti come e più di voi della mancanza di professionalità e di correttezza che contraddistingue la decisione della Warner Bros.
Non potendo far altro che subire la stessa, siamo costretti ad annullare la proiezione di Argo prevista per lunedì 25 febbraio ad Artè (Capannori) e per martedì 26 febbraio al Cinema Italia (Lucca).

La proiezione del 25 febbraio ad Artè non è sostituita da alcun titolo

promised-land-posterLa proiezione del 26 febbraio alle 21.30 al Cinema Italia è sostituita da
PROMISED LAND
di Gus Van Sant (Usa, 2012 – 110′) con Matt Damon, John Krasinski
Steve Butler (Matt Damon), rappresentante aziendale della Global Energy, arriva in una cittadina rurale insieme alla collega Sue Thomason (Frances McDormand). Approfittando del declino economico che ha colpito la zona negli ultimi anni, i due cercano di convincere gli abitanti a concedere all’azienda per cui lavorano, in cambio di una somma di denaro, i diritti di perforazione sui loro terreni. Quello che dovrebbe essere un semplice lavoro di routine ben presto si trasforma in una accesa lotta. La crescente avversione degli abitanti porta nella cittadina il consulente ambientale Dustin Noble (John Krasinski), intenzionato a guidare la campagna di opposizione. Quando ricomincia a scoprire le sue radici da provinciale e si ritrova in competizione con Dustin anche per l’insegnante Alice (Rosemarie DeWitt), Steve comincerà a chiedersi se davvero il risultato giustifica i mezzi.
Gus Van Sant conosce la differenza tra tenere ben ferma una storia e metterle le radici: Promised Land è un canto d’appartenenza, un seme che promette la pianta della questione sociale ma poi s’innesta nei vasi linfatici del personale. Pregevole la sceneggiatura firmata da Damon con Krasinski che riesce nell’arduo ritratto di una comunità devota alla terra eppure percorsa dalla tensione delle differenze.

vi ricordiamo inoltre che mercoledì 27 febbraio dalle 21.30 al Cinema Italia
è in programma la serata dedicata a Stanley Kubrick con la proiezione di
FEAR AND DESIRE (PAURA E DESIDERIO)
di Stanley Kubrick – Usa 1953 – 68’ con Frank Silvera, Paul Mazursky
a seguire:

KILLER’S KISS (IL BACIO DELL’ASSASSINO)
di Stanley Kubrick – Usa 1955 – 67’ con Frank Silvera, Jamie Smith
 Entrambi i film sono presentati in versione originale con sottotitoli