programma settimanale

23 -27 MARZO 2019 – I film della settimana a Lucca e Capannori

Sabato 23 marzo 2019 ore 19.45 22.00 – Domenica 24 marzo 2019 ore 18.45  21.00
Cinema Artè Capannori
I VILLEGGIANTI
di Valeria Bruni Tedeschi – Francia/Italia, 2018 – 127′ con Valeria Bruni Tedeschi, Yolande Moreau, Noémie Lvovsky, Pierre Arditi, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio
Un posto che sembra essere fuori dal tempo e protetto dal mondo. Anna (Valeria Bruni Tedeschi) arriva con sua figlia per qualche giorno di vacanza. In mezzo alla sua famiglia, ai loro amici e al personale di servizio, Anna deve gestire la sua recente separazione e la scrittura del suo prossimo film.
Dietro le risate, la rabbia, i segreti, nascono rapporti di supremazia, paure e desideri. Ognuno si tappa le orecchie dai rumori del mondo e deve arrangiarsi con il mistero della propria esistenza.

Lunedì 25 marzo 2019 ore 21,00
Cinema Artè Capannori 
LIBERE DISOBBEDIENTI INNAMORATE
di Maysaloun Hamoud – Israele, 2016 – 92’
Salma, Laila e Nur non potranno mai adattarsi. Palestinesi con cittadinanza israeliana, scelgono di vivere una vita di libertà a Tel Aviv, lontane dai loro villaggi di origine. Ognuna è alla ricerca dell’amore ma come tutte le giovani donne palestinesi scopriranno presto quanto sia difficile portare avanti una relazione con qualcuno scelto da loro. Città o paese, dovranno scegliere qual è il loro posto e come vivere. Ingresso gratuito in collaborazione con il Comune di Capannori e la Commissione Pari Opportunità di Capannori

Martedì 26 marzo 2019 ore 19.00
Cinema Astra – Il cinema ritrovato
LA GRANDE ILLUSIONE
di Jean Renoir – Francia, 1937 – 114’ con Jean Gabin, Erich von Stroheim
Scene da un campo di prigionia tedesco durante la Grande Guerra. Un ufficiale francese di origine aristocratica si sacrifica per favorire la fuga di due suoi subalterni di origine popolare. Specchio del francese è il tedesco comandante del campo, anch’egli di vecchio stampo, minato nel fisico e nel morale. Entrambi incarnano un mondo destinato a scomparire mentre i fuggiaschi sono metafora della nuova società. Capolavoro del cinema antimilitarista, manifesto malinconico e pacifista di una generazione in via di estinzione, uno dei film più importanti di sempre!

Martedì 26 marzo 2019 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
IL MIO CAPOLAVORO
di Gastón Duprat – Argentina, 2018 – 100’ con Guillermo Francella, Luis Brandoni
Arturo è un gallerista di Buenos Aires, affascinante, intelligente ma anche senza scrupoli. Renzo è l’artista più importante che rappresenta anche se vive ormai una fase di declino. Quando il pittore perde la memoria a causa di un incidente, Arturo decide di sfruttare la situazione per tornare sulla cresta dell’onda. «È impossibile riassumere la trama di Il mio capolavoro (diretto da Duprat già autore de Il cittadino illustre) senza rovinare le tante sorprese di una storia che si segue come una commedia spassosa per situazioni e battute fulminanti, ma si sviluppa come un thriller e raggiunge conclusioni inaspettate». (Paola Casella, «MyMovies»)

Mercoledì 27 marzo 2019 ore 21.00
Auditorium Fondazione Banca del Monte
Storie dalla frontiera
PRISONERS
di Denis Villeneuve – Usa, 2013 – 153’ con Hugh Jackman, Jake Gyllenhaal
Pennsylvania, in una cittadina di provincia. La serena vita di Keller Dover è sconvolta quando, durante la consueta festa del Ringraziamento, sua figlia sparisce insieme a una coetanea. Il detective Loki arresta un ragazzo ritardato che vive con una vecchia zia. Senza prove è rilasciato. Dover si scatena. Non è solo un thriller di indagine poliziesca, né solo la storia di un‘inarrestabile discesa all‘inferno del protagonista ma anche del poliziotto – due non-eroi, due uomini molto diversi, due solitudini, due concezioni del mondo e dell’ordine –, ma un affresco moderno della provincia USA, dove la linda facciata nasconde sempre “altro“, dove il Male contagia, infetta, distrugge. Amara parabola di una nazione che ha perso la fede e in cui il caos domina sull’ordine.