Al Cinema: Lucca

15 GENNAIO 2019 – doppio programma all’Astra con GLI UCCELLI di Hitchcock e TRE VOLTI di Panahi

Gli uccelli (Alfred Hitchcock)

Martedì 15 gennaio 2019 ore 19.15
Cinema Astra Lucca – Il cinema ritrovato
GLI UCCELLI
di Alfred Hitchcock – Usa, 1960 – 119’ con Tippi Hedren , Rod Taylor, Jessica Tandy
Sceneggiatura: Evan Hunter, dal romanzo di Daphne du Maurier – Fotografia: Robert Burks –  Montaggio: George Tomasini –  Musica: Remi Gassman, Oskar Sala, Bernard Herrmann
Produzione: Universal Pictures – Distribuzione: Cineteca di Bologna
Melania arriva a Bodega Bay con una coppia di pappagallini detti “inseparabili” da regalare a Mitch, giovane avvocato che abita con la madre e la sorellina Cathy. Durante la traversata della baia viene ferita da un gabbiano. Sembra un incidente, ma la realtà si rivela ben diversa: uccelli di ogni tipo si coalizzano in un’inspiegabile minaccia.

Se si hanno occhi per vedere, orecchie per ascoltare e un cuore per sentire, Gli uccelli è un film magnifico. Di una bellezza ammaliante che, secondo il procedimento caro a Hitchcock da La finestra sul cortile e messo a punto con Vertigo, ci trascina lentamente, dolcemente, ma irresistibilmente, dalla dimensione del quotidiano verso i territori lontani del fantastico. È un film musicale. Inizia con un andante piacevole, grazioso, seducente, che con una minima modulazione, diventa poco a poco grave, strano, angosciante. Poi improvvisamente esplode un allegro vivace, vorace, rapace, che a sua volta si appesantisce, assumendo risonanze terrificanti. Infine, si conclude con una corona tra le più minacciose che si possano immaginare. […] Questo film – il più compiuto, il più meditato, il più profondo di Hitchcock, insieme a Psycho – è l’austera riflessione di un uomo che si interroga sui rapporti tra l’umanità e il mondo. Rapporti considerati da tutte le possibili angolazioni, tanto quella metafisica, occulta, filosofica, scientifica, psicanalitica (in questo film la psicanalisi è fondamentale) quanto semplicemente quella naturale. Riflessione pessimista, apocalittica. È la più grave accusa contro la nostra società materialista, alla quale non accorda che poche speranze prima della catastrofe.
(Jean Douchet)

Martedì 15 gennaio 2019 ore 21.30
Cinema Astra – Prime visioni
TRE VOLTI
di Jafar Panahi – Iran, 2018 – 118’ – con Marziyeh Rezaei, Jafar Panahi
Sceneggiatura: Nader Saeivar, Jafar Panahi – Fotografia: Amin Jafari – Montaggio: Panah Panahi, Mastaneh Mohajer 
Produzione: Jafar Panahi Film Productions – Distribuzione: Cinema Distribuzione
La famosa attrice Behnaz Jafari riceve un video in cui una giovane ragazza chiede il suo aiuto per sfuggire alla morsa di una famiglia conservatrice. Behnaz abbandona le riprese del suo film e si rivolge al regista Jafar Panahi per avere aiuto e risolvere il mistero dei problemi della ragazza. I due viaggiano in auto verso il villaggio della ragazza nelle remote montagne del nord ovest dell’Iran, dove ancestrali tradizioni continuano ancora a dettare legge nella vita locale.

Un mondo complesso e frastagliato, che Panahi racconta senza darlo a vedere, un dettaglio alla volta, senza fretta e soprattutto senza pregiudizi ideologici. Trovando alla fine, ciliegina sulla torta di un film miracolosamente lieve a dispetto degli argomenti affrontati, un epilogo che condensa in chiave visiva e lirica la complessità delle questioni affrontate.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Clicca qui per restare aggiornato sul programma del Cineforum